Composizione
COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE
 
Ai sensi della legge 96/96 (art. 7), la Commissione per l’assegnazione degli alloggi è un organo collegiale, nominato dal presidente della Giunta regionale.
La Commissione è presieduta da 1 Magistrato o da altri soggetti che abbiano esperienza in materia amministrativa e siano iscritti all'Albo Regionale per aspiranti Presidenti delle Commissioni di Assegnazione Alloggio di ERP presso gli Uffici della Direzione opere pubbliche della Giunta regionale.
Fanno parte della Commissione:
1) il Sindaco del Comune interessato all'assegnazione, o suo delegato;
2) un rappresentante delle Organizzazioni Sindacali dei dipendenti, più rappresentative su base nazionale, designato d'intesa dalle medesime;
3) due rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali degli assegnatari, più rappresentative a livello nazionale, designati dalle medesime;
4) un rappresentante dell'ATER.
Nel caso di bandi comprensoriali, i rappresentanti dei comuni partecipano solo alla attribuzione dei punteggi per le domande dei richiedenti di ciascun Comune. Alla formulazione della graduatoria finale partecipano solo i rappresentanti del Comune di maggior peso demografico.
La commissione elegge tra i membri permanenti il vice presidente. La Commissione resta in carica cinque anni dalla nomina e ciascun componente può essere riconfermato per il successivo quinquennio. In ogni caso la scadenza e la nomina delle Commissioni sono concomitanti con la scadenza e la nomina del Consiglio di Amministrazione dell’ATER.
La Commissione ha sede presso l'ATER. La sua segreteria operativa è formata da dipendenti dell'ATER per un periodo da predeterminare nell'atto di nomina.