Disdetta del contratto

Se vuole disdire il contratto di locazione, l’assegnatario deve comunicarlo all’ATER, compilare l’apposito modulo e riconsegnare le chiavi dell’ alloggio. Le chiavi vanno restituite personalmente da parte dell'ex-assegnatario o familiare esclusivamente presso gli Uffici dell'ATER. Fino alla data di fine locazione l'ex-assegnatario è tenuto al pagamento del canone di locazione, delle spese accessorie e delle spese di risoluzione del contratto (imposta di registro fissa di € 67,00 che l’Ente provvederà a versare all’Agenzia delle Entrate a titolo di risoluzione anticipata del contratto.

 Procedura. L’ATER incarica il proprio Ufficio Tecnico di visionare l'alloggio per verificarne lo stato e redigere il relativo verbale di consistenza. L'Azienda si riserva la facoltà di contestare lo stato di manutenzione dell'alloggio anche successivamente alla consegna del medesimo.