Cambio dell'alloggio
Domanda di cambio alloggio

Per cambiare l’alloggio, l’assegnatario deve presentare la domanda su modulo predisposto dall’Azienda e reperibile in fondo a questa pagina, in occasione della pubblicazione del bando di mobilità che l’ente gestore, d’intesa con il Comune, predispone biennalmente garantendo la diffusione nei confronti degli assegnatari.
Documentazione necessaria: La domanda dell’assegnatario richiedente il cambio alloggio deve essere indirizzata all’ente gestore e accompagnata da dati anagrafici e reddituali del nucleo familiare e dalla documentazione che dimostri la motivazione della richiesta di mobilità.
Procedura: La domanda viene valutata dalla Commissione per la mobilità in base alle priorità stabilite dalla legge regionale n. 96/96 e successive modificazioni. La Commissione forma la graduatoria degli aspiranti al cambio dell’alloggio, che viene comunicata agli interessati i quali, nei successivi 30 giorni, possono presentare opposizione avverso la predetta graduatoria al Sindaco del Comune il quale decide entro 60 giorni, sentita la Commissione. In caso di rinuncia non motivata il richiedente viene escluso dalla graduatoria.